Media

News

BONUS ALBERGHI a Forum Tagliafuoco 2022

Finalmente ci siamo. Nelle ultime settimane abbiamo lavorato tanto per chiudere il programma del prossimo Forum Tagliafuoco, che si terrà venerdì 4 Marzo a Villa Fenaroli a Brescia. 13 relatori, 8 sessioni di domande e risposte e il primo “Tagliafuoco Award” da consegnare.

Finalmente ci siamo.

Nelle ultime settimane abbiamo lavorato tanto per chiudere il programma del prossimo Forum Tagliafuoco, che si terrà venerdì 4 Marzo a Villa Fenaroli a Brescia.

13 relatori, 8 sessioni di domande e risposte e il primo “Tagliafuoco Award” da consegnare.

Una giornata all’insegna del confronto e della crescita, con momenti conviviali nella splendida cornice di Villa Fenaroli.

Abbiamo e stiamo lavorando tanto per rendere il secondo appuntamento di “Forum Tagliafuoco” indimenticabile, ma soprattutto ricco di opportunità per i partecipanti.

E proprio per questo, ti segnalo che, all’interno del programma abbiamo deciso di dedicare un momento di aggiornamento sul “Bonus Alberghi 80%”, a cura di un esperto del settore, con la consapevolezza che sarà un’opportunità per tutto il comparto Tagliafuoco.

Se ancora non ti sei iscritto, puoi farlo direttamente sul sito dedicato all’evento, www.forumtagliafuoco.it

Per me sarà un piacere incontrarti all’evento e “stringerti” la mano.

Ti aspettiamo con Olga Munini, Piergiacomo Cancelliere, Paolo Rigone #unicmi, Matteo Negretti Associazione MAIA, Stefano Contrini Applus+ Laboratories, Paolo Monticelli CSI S.p.A., Nico Bonifacio di F117 racing team, Paolo Mele CSI S.p.A., Albert Julian Gonzalez Applus+ Laboratories, Laura Masi, Guido Alberti Sistema Finestra , Luca Marcon SIMONSWERK GmbH, Andrea Biasini e Andrea Visigalli di Promat Italia.

https://chemollifire.com//wp-content/uploads/2022/05/Programma-di-Forum-Tagliafuoco-2022.pdf

La Prova del Fuoco, puntata speciale su MADE EXPO 2021

Per il settore della resistenza al fuoco, quali sono stati gli eventi più importanti di MADE expo 2021? E gli ospiti di spicco? Lo scopriamo in questo episodio speciale di "La Prova del Fuoco".

Per il settore della resistenza al fuoco, quali sono stati gli eventi più importanti di MADE expo 2021? E gli ospiti di spicco? Lo scopriamo in questo episodio speciale di “La Prova del Fuoco”.

Con uno speciale editoriale di Ennio Braicovich, sui temi portanti che caratterizzeranno il futuro.

In una cornice speciale Eros Chemolli intervista:
Mario Franci, Amministratore Delegato di MADE expo
Paolo Rigone, Direttore Tecnico di #UNICMI
Maura Trabacchi, consulente di Marketing (mauratrabacchi.it)e FABIO BELTRAMO, Direttore Tecnico di Gruppo AIP Porte
Guido Alberti, ideatore di numerose iniziative, tra cui sistemafinestra.it

In più, brevi resoconti di Serramentalk, organizzato da Nuova Finestra, con Olga Munini, e la presentazione del prossimo importante evento del settore: Forum Tagliafuoco 2022, che si svolgerà il 4 marzo 2022 a Villa Fenaroli a Brescia. Allo stand di Chemolli Fire, la presentazione, dove hanno partecipato alcuni degli importanti partner dell’evento: Promat con l’Amministratore Delegato Andrea Biasini, CSI S.p.A. con Paolo Mele, Applus+ Laboratories con Stefano Contrini, e Olga Munini che con Nuova Finestra gestirà lo speciale riconoscimento “FIRE DOOR AWARD”.

Un bel MADE expo, ospiti di alto livello, grazie a tutti per aver partecipato all’iniziativa e per dare supporto a Forum Tagliafuoco 2022. Per maggior informazioni https://lnkd.in/gFNmTvEk

Ringrazio anche Aurora Rambaldi, Marco Guadagnin e tutte le persone che hanno contibuito attivamente.

Forum Tagliafuoco 2022

Quest'anno abbiamo raccolto i maggiori esperti di settore per darvi il quadro completo su ciò che sta accadendo nel nostro mondo, per poter delineare insieme gli scenari futuri.

Forum Tagliafuoco 2022

Forum Tagliafuoco® 2022

Villa Fenaroli – Rezzato (BS) – 4 marzo 2022  09:00-17:30

Quest’anno abbiamo raccolto i maggiori esperti di settore per darvi il quadro completo su ciò che sta accadendo nel nostro mondo, per poter delineare insieme gli scenari futuri.

Il 4 marzo 2022, dalle 09:00 alle 17:00, vi aspettiamo per la seconda edizione di “Forum Tagliafuoco”, l’evento biennale delle chiusure tecniche, nella splendida cornice di Villa Fenaroli a Brescia.

Perché partecipare?

Durante la giornata che trascorreremo insieme non mancheranno spunti e azioni concrete per delineare le opportunità per i produttori di porte e finestre.

Sono riuscito infatti a coinvolgere Piergiacomo Cancelliere (Primo Dirigente del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco presso Ministero dell’Interno – Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco – nominato Comandante VVFF a Rimini), Paolo Rigone (Direttore Tecnico di UNICMI, coordinatore UNI e membro dei gruppi di normazione al CEN) e Matteo Negretti, vicepresidente di MAIA, che saranno solo alcuni degli autorevoli ospiti.

Sarà una giornata memorabile, come tra l’altro già successo nella precedente edizione del 2019.

L’unica cosa che ti invito a fare è visitare il sito web dedicato all’evento www.forumtagliafuoco.it e “bloccare” subito il tuo posto.

Infatti, acquistando entro il 23 gennaio avrai la possibilità di partecipare a Forum Tagliafuoco 2022 con più del 30% di sconto.

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-forum-tagliafuoco-2022-223419201847

Vi aspettiamo!

Porte tagliafuoco marcate CE: Speech di Eros Chemolli al Serramentalk

Durante il Serramentalk nello stand di Nuova Finestra, a MADE expo, si è parlato campo di applicazione diretta dei risultati (DIRAP), ma soprattutto del potenziale delle EXAP.

Durante il Serramentalk nello stand di Nuova Finestra, a MADE expo, si è parlato campo di applicazione diretta dei risultati (DIRAP), ma soprattutto del potenziale delle EXAP.

Ecco ai lettori un riassunto dell’intervento:

Cosa sono le Exap?

Lo spiegherà Eros Chemolli, Ceo di Chemolli Fire.

  • Quindi Eros, come è possibile modificare i serramenti resistenti al fuoco rispetto a quelli testati?

Innanzitutto è bene ricordare che le porte tagliafuoco vengono testate in laboratorio mediante la prova distruttiva secondo EN 1634-1 e tutte le informazioni tecniche sono inserite in specifici documenti, estremamente approfonditi nei dettagli, che includono anche le tecniche di fissaggio e l’eventuale protezione.

Il Campo di applicazione diretta dei risultati, DIRAP è parte della norma di prova e può consentire la riduzione o l’aumento delle misure, l’aumento degli spessori e la possibilità di cambiare supporto (da muratura a cartongesso e viceversa). Il produttore può provvedere alle modifiche senza ulteriore benestare ma non può intervenire sui componenti costruttivi come le serrature o le cerniere.

  • Per operare altre tipologie di modifiche, come procedere?

Per operare altre modifiche è necessaria una nuova prova: la EXAP, il campo di Applicazione Estesa dei risultati di prova per le porte resistenti al fuoco e a tenuta di fumo, diversificata per ambiti, materiali e tipologie, facente capo alla famiglia di norme EN 15269.

Il potenziale di EXAP è enorme  e permette modifiche su: materiali, geometrie, cerniere, serrature, maniglie, maniglioni e chiudiporta. L’EXAP può essere richiesta solo dal produttore e va redatta da un laboratorio di prova riconosciuto, secondo le norme, che rilascerà un’evidenza di prova.

  • E se sono necessari molteplici test per un cambio di serratura ad esempio? Ciò non costituisce un problema?

Si, è un problema e per risolverlo, è stato elaborato un nuovo strumento normato, l’HPS (Hardware Performance Sheet) che permette l’intercambiabilità degli accessori. In pratica, osserva il Ceo della Chemolli Fire, il suo scopo è quello di creare una vera e propria carta di identità dell’accessorio per far sì che l’organismo notificato che ha rilasciato un rapporto di prova, possa approvare quell’accessorio per diverse tipologie di porta.

Riassumendo, con l’EXAP è possibile creare un piano di prove ottimizzato (anche a livello di spesa per il produttore) e richiedere variazioni successive alle prime prove, portando indubbi benefici ai produttori.

  • In Chemolli Fire come vengono gestite le EXAP?

Verificata la necessità delle variazioni e predisposta l’istanza, si potrebbero scartare alcune richieste di istanza o necessitare ulteriori evidenze a supporto, esistenti o da realizzare ex-novo.

EXAP consente benefici ai produttori, con piani di prove ridotti e variazioni senza ulteriori prove (e meno dispendiose). Gli asseveratori devono sapere che non necessariamente i produttori devono testare tutte le possibili varianti ma difficilmente un produttore potrà cavarsela con una sola prova senza EXAP.

Un sentito grazie a DBInformation e Olga Munini per aver dedicato uno spazio a questa importante tematica in costante evoluzione e per aver dato l’opportunità a noi di Chemolli Fire di spiegare e chiarire le dinamiche al pubblico interessato.

Sul sito della rivista pubblicato un approfondimento dell’ intervento:

https://lnkd.in/dvK-et-R

Guidafinestra racconta la “consulenza totale” secondo Chemolli Fire

La guida al testing e alla certificazione porte è una parte fondamentale del processo dove la qualità di un prodotto non si misura solo attraverso la richiesta e le aspettative dei clienti, ma soprattutto tenendo conto di standard di valore assoluto che portano un valore aggiunto all’abitabilità di un immobile.

Non si tratta solo di burocrazia, ma di affiancamento in fase di studio del prodotto, produzione e scoperta di nuove opportunità di business internazionali.

La guida al testing e alla certificazione porte è una parte fondamentale del processo dove la qualità di un prodotto non si misura solo attraverso la richiesta e le aspettative dei clienti, ma soprattutto tenendo conto di standard di valore assoluto che portano un valore aggiunto all’abitabilità di un immobile.

Ne è testimone Fabio Beltramo, responsabile tecnico di Aip Porte: “Chemolli Fire ha portato il know-how necessario per quanto riguarda il tagliafuoco e questa esperienza è diventata fondamentale per la realizzazione dei prodotti. Più di ogni altra cosa ho apprezzato il rapporto umano che si è creato con il signor Eros Chemolli che con noi ha seguito tutto il processo di certificazione porte: EI30, EI60. Una collaborazione che ci ha permesso di raggiungere anche standard elevatissimi per quanto riguarda l’isolamento acustico”.

In questo scenario si è misurata anche Flessya, realtà nata da un gruppo di artigiani, che ha trovato le sue soddisfazioni sul mercato grazie al giusto mix di dedizione verso il lavoro, cura artigianale e implementazione di investimenti tecnologici e industriali d’avanguardia. Chemolli Fire ha seguito per loro la certificazione porte EI30, EI60, EI60 a due ante e vari livelli di insonorizzazione: 26-31-32-37-39-42 db.

“Con Chemolli – spiega Paolo Pantaleoni, responsabile commerciale Flessya- abbiamo acquisito conoscenze nell’ambito delle porte tagliafuoco e degli abbattimenti acustici che abbiamo potuto trasmettere ai nostri clienti, permettendoci di incrementare le vendite. Con la stessa rete di venditori, siamo riusciti a esporci a un nuovo mercato velocemente sull’Italia, intraprendendo anche alcuni percorsi interessanti sull’export, a cui stiamo cercando di dare continuità”.

Chemolli Fire fa di questo passaggio il suo punto di forza, seguendo il percorso di certificazione porte dall’allestimento della rendicontazione documentale e normativa per la circolazione in ogni Paese, fino a un rapporto di consulenza totale. I vantaggi sono tangibili: libera circolazione, risparmio e reputazione.

Per questo motivo, affrontare il giusto percorso di certificazione può aprire ad aree di business inesplorate per il produttore.

In coda, l’articolo integrale di Guidafinestra: